La lista ‘Prenditi cura di te’

Questo è il mio messaggio a tutte le persone stacanoviste come me là fuori: è importante prendersi cura di se stessi.

Cavoli se è importante.

Prendersi quella mezzoretta per riposarsi e rilassarsi e per ricaricare le proprie energie può sembrare una cosa ovvia da dire ma ci sono tante, tante tante persone per cui fermarsi un attimo non è una cosa facile.

Tra le cose da fare e i sensi di colpa, le persone da accudire, finiamo spessissimo per lasciare noi stesse per ultime.

Non è egoismo.

Una cosa che per me è stata difficilissima da imparare negli anni è che il prendersi cura di se stessi non è egoismo. Anche ora è una cosa che mi devo forzare a fare, non una cosa che mi viene naturale.

E so che è una cosa che rimane difficile a tanta, tanta gente e a molte lettrici di questo blog.

E dio solo sa quanto poco le mamme (che so essere una buona percentuale di lettrici) si prendono poca cura di se stesse. Perché mettono sempre tutto e tutti davanti ai propri bisogni.

Ma il punto è che è comunque il nostro lavoro prenderci cura di noi stesse. Perché se non lo facciamo noi, chi mai lo farà?

Prenditi cura di te - fai una lista e dedica del tempo a rilassarti #hygge #selfcare #selfcarelist

Dal canto mio io sono una persona che ha la tendenza a lavorare troppo, a prendersi troppe responsabilità, a non delegare mai (a chi poi, che lavoro da freelancer?) e a portarmi allo sfinimento lavorando. Il fatto che il mio lavoro comprenda tutte cose che probabilmente farei anche per rilassarmi non aiuta per nulla poi. Si, dipingerei anche per prendermi una pausa, ma la cosa che dipingo per me stessa e la cosa che dipingo per un committente o un editore sono due cose totalmente diverse, che devo affrontare con due atteggiamenti diversi e che hanno una posta in gioco totalmente diverse. Quindi stressante e non rilassante. Perchè se sbaglio una pennellata in un quadro per un committente potrei non poter pagare la bolletta il mese prossimo. Se sbaglio una pennellata in un quadro per me non me ne frega nulla e continuo imperterrita a divertirmi con i colori.

Quindi mi ritrovo spesso spompata, stanca e stressata, con la necessità di prendermi una mezza giornata per me. O anche solo un’oretta o 10 minuti.

E in quello stato mentale di solito non riesco neanche a pensare a cosa poter fare per rilassarmi o stare meglio. Raggiunto un certo limite di stress mi vengono in mente solo cose da fare per lavoro.

E’ terribile!!

La lista di attività “prenditi cura di te”

Che amo le liste dovreste ormai saperlo. Quindi è anche normale che quando mi sento stressata mi ritrovo a fare liste.

Ma in questo caso in particolare è un ottimo esercizio che consiglio vivamente per tutte. Stilare una lista di cose che puoi fare quando hai bisogno di un po’ di tempo per te stessa.

Scriverla nel proprio bullet journal e tirarla fuori quando necessiti di rilassarti. (o nel mio caso: quando devo forzarmi a rilassarmi)

Questa è la mia ed è decisamente personale:

Prenditi cura di te - fai una lista e dedica del tempo a rilassarti #hygge #selfcare #selfcarelist
(si! ‘pulisci la cucina’ rientra nelle cose che faccio per stare meglio… in determinati momenti. E’ il mio momento di stacco perfetto dopo che ho passato ore e ore davanti allo schermo del computer e mi sento rimbambita. Per darmi una mossa e tornare in contatto con la realtà)

Considerate anche che sono una persona introversa, quindi mi ricarico mentalmente e fisicamente facendo cose solitarie. Per altre persone potrebbe essere diverso! (ed è una domanda che conviene fare quando stilerai la tua: sei una persona che si ‘ricarica’ stando in mezzo alla gente o sei una persona che si ricarica meglio in solitario?)

Andando in giro per internet ho raccolto un altro po’ di consigli e di cose che le persone amano fare in questi casi. Non sono cose che fanno per me, ma per te magari potrebbero essere perfette…? Chissà. Intanto è uno spunto da cui partire!

Prenditi cura di te! Sul serio però.

  • Vai a fare una corsa
  • Un po’ di esercizio?
  • Fatti una manicure/pedicure/vai dall’estetista/parrucchiere/vai a una spa
  • Gioca col tuo animale domestico
  • Scrivi 5 cose per cui sei grata
  • Impara qualcosa di nuovo
  • Fatti un rilassante giro in auto
  • Fai un giro in bici
  • Scrivi una pagina di diario
  • Pianifica una vacanza o un weekend fuori porta da fare a breve
  • Vai a parlare con qualcuno
  • Abbraccia qualcuno
  • Fatti un pisolino
  • Dedica del tempo a un hobby creativo
  • vai in mezzo alla natura

Le idee sono tante e se ne volete altre Pinterest è pieno!

Un consiglio, tenta di trovare cose che non siano auto-sabotatrici. Si, qualcosa che ti dia piacere e relax sul momento, ma niente che poi torni indietro per punirti in qualche modo particolare. Niente di cui tra un paio di giorni ti pentirai amaramente.

Credo che questo post faccia anche capire quanto per me sia difficile prendere del tempo per me stessa. Anche solo la lunghezza del post lo attesta, no? Lo è anche per voi?

Prenditi cura di te - fai una lista e dedica del tempo a rilassarti #hygge #selfcare #selfcarelist

La libreria di risorse gratuite di QuasiOrganizzata

Informazioni sulla Privacy

  • WOW…sei entrata a pieno titolo tra le persone più interessanti degli ultimi mesi.
    Penso proprio che verrò a trovarti spesso. Complimenti per tutte le attività che porti avanti.
    ciao

  • Anch’io, all’alba dei miei 53 anni, da un paio d’anni mi sto reinventando in tutti i sensi, nonostante gli ostacoli e le avversità. Ho trovato un mio metodo per non stressarmi più del dovuto.
    Ricordate la famosa frase di Rossella O’Hara? ‘In fin dei conti, domani è un’altro giorno’ . Infatti c’è più tempo che vita; il sole sorgerà sempre tutti i giorni nonostante tutto, la vita, ahimè, non è per sempre.
    Se non riesco a trovare il tempo per fare qualcosa o andare in un tal posto, o non essere riuscita a consegnare un lavoro perchè ho avuto notizie in ritardo, pazienza domani concluderò il mio obiettivo.
    Certo non è facile, soprattutto se si è freelancer (sono un ex grafica) o si lavora in proprio, ma godersi i piccoli attimi da dedicarsi a noi o ai nostri cari non ce li rende nessuno.
    Ho scoperto da poco il metodo dei bullet jornal (e di conseguenza il tuo blog molto interessante) e proprio utilizzandoli, ho inserito ‘fisso’ mezz’ora/ora quotidiana a ciò che mi fa piacere (no famiglia!) come se fosse un appuntamento di lavoro.
    Prova e vedrai che riuscirai a riprenderti un pezzetto della tua vita.

    • Hey Grazia!!
      oddio, si, è vero, la prima cosa da cambiare è come guardiamo noi al lavoro e alle responsabilità. E’ importante capire che non è la fine del mondo se non finisco questa cosa oggi. Ma quanto è difficile cambiare la mentalità!! ahah! Sto tentando di provarci di più. Non è possibile ammazzarsi di lavoro, non è una cosa che farà mai bene sul lungo andare.

      Grazie per la dritta! (fantastica. amo rossella, uno dei miei idoli) 😀

  • Hai mai pensato di farti aiutare da un’assistente virtuale? Se non conosci questa figura puoi visitare il mio sito http://www.ariannarosava.it
    Ho scoperto il tuo blog ultimamente e ho riportato anche una delle tue bellissime infografiche sul mio blog. Mi riconosco in molte cose di cui scrivi. Per esempio, anch’io amo le liste e mi piace avere tanti interessi e occupazioni. Ti continuerò a seguire!

    • Ciao Arianna!
      si l’avevo considerato e non l’ho ancora scartata come idea, ma al momento non è proprio adatta alla mia situazione (sia lavorativa che finanziaria). In un futuro chissà! Mi segno il tuo contatto però! Grazie!

  • Da quando sto cercando di reinventarmi, non riesco più a rilassarmi davvero. Quando faccio qualcosa che non sia legato al mio Obbiettivo mi sento in colpa. Quindi non lo so cosa davvero mi ricarica.

    • Oddio. ecco. è esattamente così che sto. Non fare il mio stesso errore! Non devi sentirti in colpa se non fai qualcosa di produttivo ogni minuto della tua esistenza! Ne esci proprio male, te lo assicuro!

Comments are closed.