Il declutter della vita online

Nell’ultimo periodo c’è stata un po’ una rivoluzione nella privacy del mondo digitale. Dopo il casino di Cambridge Analytica e l’introduzione della legge europea sulla privacy le nostre caselle email sono state inondate di mail da parte di siti che rinnovano i loro termini e newsletter che chiedono di nuovo l’autorizzazione a contattarti.

Ne sto approfittando per fare un po’ di declutter della vita online, togliendo un po’ di newsletter a cui sono iscritta (che sono tante).

Perché la vita online è ormai parte integrante della vita vera e il tempo che spendiamo davanti al computer o davanti allo smartphone incide parecchio sul resto della nostra giornata.

Quindi volevo parlare di un po’ di aspetti che si possono declutterare della vita online.

Mailing lists e newsletters

Appunto perché la mia casella è piena di queste notifiche è da qua che comincerei.

Non sapete quante newsletter ho tolto in queste ultime due settimane. Siti che non mi interessano più, servizi che non ho mai realmente utilizzato dopo essermi iscritta e influencers che mi scrivevano solo quando dovevano vendere il loro nuovo corso che mi interessa relativamente poco ma che per il resto erano vuoti e senza tanti contenuti.

Io la mail per chiedere di nuovo il consenso per la mailing list relativa a questo blog non l’ho mandata perché già lo avevo chiesto in modo coerente alla nuova legge, ma ricordo che se volete approfittare di questo periodo la mia newsletter è facile da togliere:

  • Recupera una qualunque mia email (se fai una ricerca QuasiOrganizzata all’interno della tua casella mail dovreste facilmente trovarne una)
  • in calce a questa dovrebbe esserci il link per disiscriverti!
  • cliccaci sopra e il resto dovrebbe essere automatico e spiegarsi da solo

Lo dico perché odio creare clutter ovunque e quindi odio anche creare clutter nella mail della gente. Ricevo tantissimi commenti e mail e so che la newsletter è benvenuta da tante persone e amo che sia così. Mi piace aiutare le persone! Ma appunto non posso sapere chi è più interessato e chi meno. Quindi sta a te!

Comunque se vuoi una guida lunga e ben accurata per svuotare la casella di posta c’è questo post. È ancora molto valido e trovi un sacco di trucchi!

Social Media

I social network sono tra le cose più devastanti per la nostra giornata. Al di là del risucchio del tempo lavorativo ti divorano anche a livello emotivo e mentale.

Anche quando non li usi come saltuariamente li uso io, ovvero litigare con gente a caso su tumblr.

Immagine di xkcd

Fortunatamente dopo quasi 20 anni di litigi inutili e dannosi su forum, image boards e in seguito sui social network sto finalmente arrivando al punto in cui me ne sto disintossicando. Ma ormai la ritengo quasi una parte intrinseca della mia personalità. Una deleteria e autodistruttiva parte intrinseca della mia personalità.

Ma in anni di fandom e internet e litigi sui social una cosa in cui ho sempre creduto profondamente è la responsabilità che ha ogni singola persona di curare la propria esperienza internet. E di non lasciarsi trascinare dagli altri utenti. Da curare le proprie amicizie su fb, o chi segui su twitter.

Sono una grande fan dei plugin come x-kit per tumblr creati per nascondere tutti i post con le parole chiave che vuoi evitare. (e ti giuro, dopo 40 post di boyband pop coreane cominci a mettere in blacklist ogni singolo nome, nomignolo, nome del cane e del cugino di terzo grado di ogni membro della band).

Voglio sottolineare che non sono contro i social network

Sono per un utilizzo dei social oculato. Mi irrita la gente che dice ‘ah questi social hanno rovinato la vita sociale, siamo diventati svuotati superficiali, ah signora mia questi giovani d’oggi che non alzano gli occhi dallo smartphone’.

No, perché su quei social ci sono le persone che amiamo. Quei social e internet sono i contatti semplici e veloci con le persone nella nostra vita.

Non posso neanche cominciare a contare la quantità di persone e artisti che ho conosciuto via internet (perchè trovare illustratori e fumettisti nella realtà è DIFFICILISSIMO, perché è una nicchia minuscola che incontri solo alle fiere professionali, mentre conoscerli su internet e scambiarsi idee là è veramente facile). Non posso neanche cominciare a contare le persone che ho conosciuto su internet e che ormai sono parte integrante della mia vita reale. Più dei miei amici del liceo (che chi l’ha mai più visti) o colleghi nei lavori che ho fatto prima di diventare illustratrice.

I social sono importanti perché la gente che c’è sopra è importante.

È quando i social cominciano a essere pieni di gente e contenuti di cui non ti frega niente che cominciano a essere il problema. Perché ci distraggono, ci riempiono la giornata e il cervello di cose fondamentalmente non importanti.

Una volta avevo letto un interessantissimo post di un tizio che aveva fatto un esperimento di un anno senza internet. Nei primi mesi tutto filò liscio…. era partito ‘oddio che vita meravigliosa, ho già contatto con la realtà bla bla bla.’

Poi si è cominciato a rendere conto che era completamente in asincrono con tutti i suoi amici, si è ritrovato spesso completamente isolato per giorni e giorni, la nipote che viveva centinaia di chilometri di distanza con cui di solito parlava via Skype non la sentiva da mesi e si sentiva abbandonata perché pensava che lo zio non volesse parlarle… Invece di venire salvato dai social e avere ‘contatti nella vita vera’ come tanti detrattori sostengono si è ritrovato sempre più solo e lasciato indietro dalle persone che amava.

Insomma, non penso che i social e internet siano il male. Ma penso che vadano trattati con consapevolezza e che sarebbero infinitamente più efficaci se ci concentrassimo solo sulle cose che ci portano cose positive, pulendo via le scemenze e clutter inutile.

Vediamo un po’ come fare pulizia in alcuni social

Attenzione: tutto quello che ti consiglio di fare è bene farlo dentro un browser, le applicazioni per smartphone non hanno tutte queste opzioni. Quindi fallo da computer!

Pubblicità di Facebook

Cominciamo da una cosa semplice: il filtro delle pubblicità.

Ti invito ad andare a questa pagina che contiene le tue preferenze relative alla pubblicità che ricevete su facebook.

Come forse saprai (o forse no) la pubblicità di facebook è calcolata in base ai tuoi interessi e tuoi dati. Questi interessi sono stati carpiti dal sistema in base al tuo utilizzo del social (che tipo di post condividi, che tipo di post commenti, dati demografici, geografici, etcetera) e sono elencati in quella pagina che ti ho appena linkato.

Facebook ti mette a disposizione gli strumenti per poter aggiustare che tipo di pubblicità vuoi ricevere.

Apri quella pagina e comincia a cliccare sulle tabelle, queste apriranno anche sotto-tabelle e una MAREA DI INFORMAZIONI su quello che Facebook sa di te

Le frecce stanno ad indicare cose che consiglio di andare a cliccare perchè caricano nuovi argomenti e nuove sezioni dove fare la cernita

Ci saranno robe che fb ha intuito dagli anni di utilizzo del tuo fb, cose a cui hai messo likes, cose che piacciono al tuo gruppo di amicizie e cose che… uhm… sono completamente incomprensibili.

Perché è pur sempre un sistema informatico e se c’è una cosa che i sistemi informatici fanno costantemente è sbagliare.

Ti invito a guardare ogni singola sottosezione di quella pagina e a togliere (è facile togliere, basta portare il mouse sopra l’icona dell’argomento e comparirà una X ) cio’ di cui non volete vedere pubblicità. O argomenti per cui non ti piace essere targettizzata da pubblicitari.

Ad esempio io ho lasciato cose relativi ai miei interessi commerciali. Se i Depeche mode pubblicizzano un nuovo album non mi dispiace che mi compaia la pubblicità.

Però ci sono parecchie cose che invece preferirei non venissero usate per farmi pubblicità, come affiliazioni a vari partiti politici e altre cose più personali.

Ogni sezione ha in basso anche il pulsanti ‘altro’, che caricherà altre due righe di altri argomenti. Fai la cernita di queste altre due righe e poi clicca di nuovo ‘altro’. E così via.

È un lavoro un po’ lungo, ma decisamente ne vale la pena.

Ricordo che ci sono una MAREA di sezioni, e per la tua privacy conviene che te le studi un po’ tutte.

Questo diventa un po’ un viaggio di riscoperta su quanto Facebook sa di te. Quante cose raccoglie e elabora. Quante cose vende al prossimo.

Da persona che ha usato fb ads da pubblicitaria queste cose già le sapevo, e tendono a spaventarmi. E’ per questo che consiglio una buona cernita di questa pagina.

Ricordati di aggiornare anche la sezione “le tue informazioni”. Io ho tolto tutto. E “impostazioni sulle inserzioni”. Ho negato l’autorizzazione a tutto.

Le pagine dei Like

Passiamo alle pagine.

Le pagine di Facebook hanno visto grande utilizzo e pubblico qualche anno fa, ora hanno meno senso perché l’algoritmo le ha un po’ affossate, ma non fa male fare un po’ di pulizia.

Qui la pagina con la lista di tutte le pagine a cui hai dato un ‘like’

C’è anche l’opzione ‘controlla le pagine che ti piacciono’ che promette di togliere i like in blocco alle pagine, ma a me non funziona. Nel senso che ho provato a togliere 10–15 pagine, mi ha dato la conferma di averle tolte e poi me le sono comunque ritrovate là.

Quindi ho dovuto togliere le pagine una per una aprendole nel browser una per una. Una piaga, ma ne vale la pena perché ora mi compaiono solo le cose che mi interessano.

PULIZIA KONTATTI E PERSONE FALZEEE!

Ok meme e sfottò a parte, il ripulire la lista di amici è una cosa da fare

Se qualcuno nel tuo feed di Facebook pubblica solo cose che ti fanno arrabbiare, commenti stupidi e inutili, lamentele su lamentele che ti fanno solo alzare gli occhi al cielo, toglilo dagli amici. Perché devi continuare a farti del male a vedere cose che ti irritano?

Non solo, non è detto che una persona con cui sei molto amica e vai molto d’accordo nella vita reale ti faccia piacere averla sui social. Potrebbe avere un uso dei social VERAMENTE IRRITANTE. Pubblicare solo meme stupidi che avevi già visto 8 anni fa o passare la vita a lamentarsi di tutto e tutti. (cosa che magari non fa nella vita?)

Insomma, è normale questa divisione. Ho incontrato tante persone con cui amavo stare online ma non nella vita vera, e viceversa.

Ora vai nella tua pagina del profilo e clicca su “Amici”.

Tieni conto che la lista è ordinata per quanto interagisci con quel determinato amico. Quindi se scorri in basso e gli fai caricare tutta la tua lista di amici puoi cominciare a declutterare facilmente da là. Dal fondo della lista, dove trovi le persone che probabilmente non sai neanche più chi sono.

Cliccaci sopra, vai nella pagina e semplicemente togli l’amicizia cliccando su ‘amici’ in alto e poi ‘rimuovi dagli amici’.

Ok questa persona la odio ma non posso farle capire che la odio e quindi non posso toglierle l’amicizia!

C’è una soluzione. Esiste una grande opzione che Facebook ha inserito tra le opzioni di amicizia, e non è conosciuta dai più.

Era stata pensata inizialmente per i colleghi ai quali non vuoi far vedere i dettagli della tua vita, ma può essere applicata anche ai casi in cui ‘hey non voglio vederti su Facebook ma comunque non voglio toglierti l’amicizia’.

  • Se vai sul menù in alto (quella freccetta quasi invisibile in alto a destra) aprirà un menù con la voce ‘impostazioni’.
  • Cliccaci sopra.
  • Ora vai nella sezione ‘blocco’ (nel menù sulla sinistra)
  • La prima opzione si chiama ‘lista limitata’

  • Clicca su ‘modifica lista’ e ti compare un popup
  • Clicca sul menù e scegli ‘amici’

E comincia a cliccare sugli amici che non vuoi vedere e a cui vuoi limitare l’accesso al tuo account. Queste persone non sapranno niente, non avranno notifiche di sorta, e ti vedranno ancora come amica. Ma non vedranno i post che imposti come ‘privacy: amici’, vedranno solo quelli pubblici (privacy: tutti)

Per intenderci quelli con la privacy impostata così:

E tu non li vedrai comparire nel tuo newsfeed (però vedrai i loro commenti su post di amici, eh, là poco puoi fare. Ma quelli li vedresti anche se gli togliessi l’amicizia. L’unico modo per non vederli è bloccare la persona.)
Sempre parlando di privacy di facebook, hanno creato una sezione in cui ti guidano passo passo meglio di quanto potrei fare io nel capire quali sono gli strumenti di privacy a tua disposizione. Trovate tutto qua.

Altri social

Sono per il declutter e il minimalismo.

Ma purtroppo se voglio far crescere questo blog devo avere una presenza su più di un social. Al di là di Tumblr che ormai per me è una droga brutta e anche abbastanza deleteria gli altri social su cui sto sono necessari da un punto di vista lavorativo per me.

Ma un minimo ho fatto pulizia anche in quel senso, quindi ti rigiro le domande che mi sono fatta nello scegliere quali social continuare a usare e quali no:

  • Qual’è il social network su cui avete tanti amici che ti fa piacere avere e quali sono superflui?
  • Quanti dei social che hai puoi togliere?
  • E ancora: quali puoi tranquillamente controllare solo una volta al giorno sul computer e quali ossessivamente sul cellulare 75 volte all’ora?
  • Puoi fare l’esperimento di togliere l’app dal cellulare per un mese?

Perché effettivamente molta gente si è trovata benissimo nel togliere, ad esempio, la app di Facebook dal cellulare e controllarlo solo quando si siede davanti al computer. Forzandosi a diminuire drasticamente il tempo che ci spende sopra.

Io ad esempio sul cell ho solo l’app di messenger (quella che gestisce i messaggi privati), mentre l’app di Facebook l’ho cancellata. (stessa cosa per twitter, a Tumblr per esempio ho tolto l’autorizzazione ad usare i dati quindi la apro solo quando sto connessa a un wifi, etc etc).

Gruppi WhatsApp

I gruppi di WhatsApp sono una di quelle cose irritantissime da cui però è sempre difficile scappare. Perché non si vuole essere maleducati o cafoni.

Fai una cernita per capire in quali gruppi vuoi veramente essere. Vuoi veramente essere nel gruppo di quelli della palestra?

In ogni caso ci sono alcuni gruppi da cui probabilmente non puoi proprio toglierti. E ricordo che puoi sempre Togliere le notifiche per quei gruppi. E lasciare le notifiche solo a quei determinati, sceltissimi, gruppi da cui vuoi sentire le ultime novità.

Come togliere le notifiche a uno specifico gruppo

  • Entra nella chat del gruppo e clicca in alto sul nome del gruppo. Questo aprirà un menù.
  • In quel menù c’è l’opzione ‘Silenzioso’ che aprirà un altro sottomenù, con 3 voci ‘8 ore’, ‘1 settimana’, ‘1 anno’. E sta a indicare per quanto tempo non vuoi ricevere notifiche da questo gruppo.
  • clicca ‘1 anno’.

Un’ultima cosa riguardante l’RGPD

Il regolamento europeo nuovo (che entra in vigore oggi mentre scrivo questo post) è un ottimo regolamento. E’ creato apposta per renderti la vita più semplice.

Tra le altre cose costringe i siti a cambiare il linguaggio della loro pagina della privacy: obbligandoli a scrivere le cose in modo semplice e comprensibile per chiunque, non solo per gli avvocati.

In pratica ora se vai sulle pagine della privacy di google o di Facebook o di apple e ogni altro sito, viene detto esplicitamente in modo chiaro (e non in antilingua calviniana o latinorum di don Abbondio) quali sono i tuoi dati che raccolgono, come li usano e con chi li condividono.

Prevede anche metodi semplici per avere questi dati cancellati. Quindi il mio consiglio è: approfitta di questa legge.

Comincia a leggere le pagine della privacy, sopratutto dei social network che usano i tuoi figli. Non sono più pagine dal linguaggio inaccessibile. Lunghe fino all’esaurimento e piene di cose tecniche incomprensibili ai più.

Comincia a usare internet e i social con consapevolezza.

La libreria di risorse gratuite di QuasiOrganizzata

Informazioni sulla Privacy

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • bellissimo e utilissimo post, non sapevo delle impostazioni sugli interessi e ho già declutterato, sai se è possibile eliminare tutte le liste e mantenere i contatti in una sola?
    Per quanto riguarda restare senza social è un problema per chi come me lavora on line
    Carmen

    • Ciao Carmen! Si, scusa, di solito lo faccio questo controllo degli indirizzi duplicati sulle varie mailinglist che ho, per evitare di mandare la mail due volte, ma stavolta mi sono dimenticata! l’ho fatto un paio d’ore fa, quindi già dalla prossima volta dovresti stare apposto (a meno che non ti sia iscritta con due indirizzi diversi… lì non posso far nulla! D:)

      EH, esatto. anche io ho lo stesso problema. Ho tentato di ridurre il più possibile ma un po’ di social devo mantenerli per forza…

  • Io la pulizia dei contatti di Fb, Ig, e Twitter la faccio spesso, perché trovo che sia utile sopratutto se alcune persone non le segui più per qualsiasi motivo. Facebook ora lo uso poco, perché ho visto che rispetto a Twitter è pieno di gente infelice e repressa, a parte poche persone. E voglio vivere serenamente anche sui social, visto che sto tentando di non farmi rodere il fegato già nella vita privata. Fatta anche la cernita dei siti che non mi interessano più. Direi che sono bravina xD il tuo post è stato interessante.

    • aaah! copmplimenti! Io ancora ho poco controllo sul mio rapporto con i social, anche se ho fatto tanta pulizia (vedi appunto, il mio piazzarmi davanti a tumblr).
      Comunque si, facebook E’ SEMPRE PIENO DI GENTE CHE SI LAMENTA. ugh.